DAL 21 AL 30 LUGLIO 2018 @ECOLANDIA

KALURA MERIDIONALISMO

# , , ,

PERFORMANCE

MUNNU ERA!

domenica 29 luglio ore 21.00

DALL’EVERSIONE DELLA FEUDALITÀ ALLA SECONDA REPUBBLICA

Munnu Era è un viaggio nella storia del Meridione d’Italia e della Sicilia che comincia nel 1806 e si ferma al 1992. Un percorso fatto di installazioni artistiche, tutto è fatto di carta, tutto è gigante. Lo spazio allestito diventa un grande ipertesto dove riscoprire l’immaginario tipico dell’arte popolare del nostro sud: il teatrino dei pupi armati, il carretto siciliano, i cartelloni dei cantastorie e le carte napoletane. Il pubblico è invitato a partecipare, a prendere, toccare con mano, giocare. Gli allestimenti sono scenografia e strumento stesso del racconto per le performances teatrali del “cuntaStoria” che, in una sorta di spettacolo-lezione, guida il pubblico alla comprensione di alcuni passaggi storici che hanno portato le nostre comunità dal mondo feudale al mondo della globalizzazione.

GIOCO/SPETTACOLO DEL RIZIKU (Risico)

Riziku, a conquist’ ro munno è un’installazione ludica, interattiva ed ipertestuale realizzata da Kalura arte popolare di strada, ideale per piazze, vicoli, strade, parchi, parcheggi e scuole. Grazie a questo gioco il cuntista ci spiega, in modo semplice e colorato, i meccanismi che si nascondono dietro le guerre e gli scontri geopolitici. Numerosi esempi di gioco approfondiscono nello specifico il periodo storico che va dalla Restaurazione (1815) all’Unità d’Italia (1861), epoca in cui il capitalismo finanziario si impone sulla mappa europea e si accinge alla conquista del mondo intero!(durata 90 min. circa)

Riziku, a conquist’ ro munno è un gioco abbastanza divertente di strategia militare e di geopolitica euro-mediterranea. Lo scopo del giocatore è la conquista del mondo intero. Le regole si basano sugli accordi della pace della Vestfalia (1648) dalla quale di fatto nasce il diritto internazionale, a cominciare dalla regola fondamentale della “sovranità nazionale”, cioè io Stato non posso impicciarmi degli affari interni di un altro Stato. Per conquistare un impero nemico è necessaria una formale dichiarazione di guerra e procedere con le battaglie utilizzando cannoncini e dadi, a questi si aggiunge anche l’utilizzo di speciali carte da giocare nella fase preliminare della guerra: O’ Generale permette di sommare un punto al risultato ottenuto lanciando i dadi, ‘O Mmasciature permette di stringere alleanze o dichiarare la propria neutralità, Ll’Ammiraglie permette di utilizzare una barchetta per attacare oltremare, mentre ‘O Banchieri permette di ottenere prestiti bancari per aumentare le proprie armate. Questa è la carta principale, infatti senza soldi le guerre non si possono fare. All’interno del gioco non mancano trucchi e carte speciali, per esempio con la carta dell’Aggente secretu è possibile corrompere ufficiali, scatenare e manipolare insurrezioni e moti rivoluzionari, oppure organizzare attentati. Per finire nel gioco disponiamo anche di due matte (jolly) :’O Uappo ‘e cartone permette di conquistare uno Stato “una botta e via”, organizzando una operazione false flag, mentre con la matta de Llu Brigante in caso di sconfitta è possibile giocarsi un’insurrezione popolare per riconquistare l’ultimo stato perduto.

 

Posted by Coolframe on Thursday, February 22, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.facefestival.org @Ecolandia Parco ludico tecnologico ambientale - Via Scopelliti (Arghillà) - 89135 Reggio di Calabria (RC)

Associazione Cat.On.A. - Via dei Garibaldini, 55 - 89135 Reggio di Calabria (RC)